Passa ai contenuti principali

WATER SPIDER (Aegyroneta aquatica)


Regno: Animalia
Phylum: Arthropoda
Classe: Arachnida
Ordine: Araneae
Famiglia: Argyronetidae
Genere: Argyroneta
Misure: lunghezza femmina : 8-15 mm (2)
Lunghezza maschio: 9-12 mm (2)

E' l'unica specie al mondo che riesce a trascorrere la maggior parte della sua vita sott'acqua. Anche il suo corpo ha sviluppato un certo numero di adattamenti per questo stile di vita acquatica. L'addome e le gambe sono fittamente ricoperte di peli corti che intrappolano l'aria quando il ragno è sommerso.  Questa è una delle poche specie di ragni in cui i maschi di  tendono ad essere più grandi delle femmine. Sebbene questa specie è stata collocata in una famiglia separata, nota come Argyronetidae, recenti studi scientifici effettuati attraverso l'esame di ragni fossili suggeriscono che dovrebbe essere collocato nella famiglia Cybaeidae.

L'aegyroneta aquatica si trova in tutta la Gran Bretagna. La sua presenza è molto marcata in tutto il nord e centro Europa, in Siberia e in Asia settentrionale.

Biologia
Il ragno è in grado di costruire una vera e propria tela subacquea, a forma di campana, all'interno della quale trasporta e intrappola bolle d’aria, portate in acqua sfruttando la peluria del dorso; finisce così per crearsi un habitat con riserva d’aria in cui vivere. È l'unica specie finora scoperta in grado di vivere completamente sommersa in acqua dolce.
 I maschi tendono ad essere più attivi a differenza delle femmine le quali al contrario, trascorrono la maggior parte del tempo all'interno della campana d'aria e catturarando le  prede che si avvicianano troppo al loro rifugio. Le specie che vengono predate sono in genere piccoli invertebrati acquatici.
I maschi si accoppiano con le femmine dopo la costruzione di una campana d'aria accanto a quella della femmina, costruendo un vero e proprio tunnel che mette in comunicazione la loro campana con quella della compagna. La femmina fila un bozzolo intorno alle uova nella parte superiore della sua bolla d'aria. I piccoli nascono dopo un paio di settimane. Prima del letargo, i ragni d'acqua sigillano la loro campana contenente aria.
Attraverso i seguenti link potrete vedere due video che riprendono il ragno in alcuni momenti della sua vita quotidiana, i filmati provengono dal sito arkive visitatelo, è pieno di tante informazioni riguardanti tante specie animali.
http://www.arkive.org/water-spider/argyroneta-aquatica/video-03.html
http://www.arkive.org/water-spider/argyroneta-aquatica/video-12.html

Commenti

Post popolari in questo blog

IL POTENZIALE IDRICO NELLE CELLULE VEGETALI E NEL TERRENO.

Le piante hanno bisogno di una ingente quantità d'acqua per sopravvivere, solo che di tutta l'acqua che esse assorbono dal terreno, la stragrande maggioranza viene rilasciata nell'atmosfera sottoforma di vapor acqueo a causa di un processo noto come traspirazione ; di conseguenza le piante devono continuamente rimpiazzare l'acqua che perdono con altra che assorbono dal terreno. Ciò causa la formazione di un continuo flusso di acqua che va dal terreno all'atmosfera noto come continuum suolo-pianta-atmosfera . La traslocazione dell'acqua nel sistema suolo-pianta-atmosfera, si basa su differenze di potenziale idrico entro e fra queste tre componenti.

FATTORI ECOLOGICI: relazioni tra organismi e ambiente fattori limitanti e nicchia ecologica.

Il successo di un organismo in un determinato ambiente dipende dalla armonica interazione di vari fattori ecologici. Col termine fattore ecologico  indichiamo qualsiasi componente chimica, fisica, biologica, che può influire sul modo di vivere di un organismo, sulle sue capacità di sfruttare le risorse. L'insieme di fattori ecologici può essere suddiviso in modo un pò arbitrario in due grandi famiglie: fattori biotici e fattori abiotici. I primi sono rappresentati dalle interazioni intraspecifiche (competizione) e interspecifiche ( predazione , simbiosi mutualistica , parassitismo ecc...). Le seconde, sono fattori come il clima, la luce, le caratteristiche chimico-fisiche del suolo ecc...

DECOMPOSIZIONE DELLA MATERIA ORGANICA.

La disponibilità di nutrienti in un suolo può influenzare la produttività primaria , ma quale processo è coinvolto principalmente nel determinare la presenza dei nutrienti in un suolo? Un ruolo di fondamentale importanza è svolto dalla decomposizione. Per fare un paragone se con il processo fotosintetico si assiste alla sintesi di composti organici con la decomposizione si determina un rilascio di composti inorganici, se con la fotosintesi assistiamo ad una fissazione e trasformazione dell'energia solare in energia chimica di legame con la decomposizione abbiamo rilascio di energia nell'ambiente. Un ruolo primario nei processi di decomposizione della materia organica lo svolgono gli organismi del suolo.